Fondo Pensione per i dipendenti del Gruppo bancario Credito Valtellinese



| homepage | pensionandi: opzioni in caso di pensionamento

Opzioni in caso di pensionamento

Una volta raggiunti i requisiti necessari per percepire la pensione pubblica puoi chiedere anche l'erogazione della pensione complementare (purché si possano far valere almeno 5 anni di partecipazione alle forme di previdenza complementare).

Puoi richiedere la liquidazione dello zainetto in forma di:

- PRESTAZIONE IN CAPITALE ovvero liquidazione dello zainetto in un'unica soluzione. Puoi richiedere al massimo il 50% del montante accumulato a meno che tu non sia un "vecchio iscritto" (in tal caso puoi chiedere la liquidazione del 100% dello zainetto);

- PRESTAZIONE IN RENDITA ovvero erogazione di una somma periodica (a seconda delle opzioni scelte) da parte della società che gestisce le rendite (attualmente Generali Vita S.p.A.). Puoi chiedere la conversione in rendita di un ammontare uguale o superiore al 50% del capitale accumulato (la restante parte viene liquidata contestualmente in capitale). Solo se sei un "vecchio iscritto" potrai scegliere di non percepire alcuna prestazione in forma di rendita.

Puoi presentare la richiesta di prestazione (in capitale o in rendita) a partire dal primo giorno successivo a quello della cessazione del rapporto di lavoro per pensionamento.

Per comunicare al Fondo Pensione la tua scelta compila il Mod. P510 Disposizioni in caso di pensionamento.

A differenza di quanto accadeva in passato non è più obbligatorio "uscire"dal Fondo pensione, né ci sono termini per farlo.
Pertanto, anche dopo il pensionamento puoi decidere di:

- CONSERVARE la tua posizione individuale, rimanendo iscritto al Fondo Pensione (con tutti i diritti propri di ciascun aderente: potrai, ad esempio, effettuare uno switch, chiedere un'anticipazione, votare per l'elezione degli organi collegiali). In tal modo, la tua posizione non verrà più alimentata da alcun tipo di contribuzione a meno che tu non decida autonomamente di effettuare versamenti volontari (sempre in regime di deducibilità fiscale). La scelta di conservare la posizione è modificabile in qualunque momento. Se avrai conservato anche altre posizioni previdenziali presso altri fondi pensione, potrai percepire più di una rendita o di una prestazione in forma di capitale.
Per conservare la posizione non è necessario compilare alcun modulo: fino a che non farai richiesta di liquidazione, la tua posizione verrà conservata presso il Fondo Pensione.

Nota bene

Indipendentemente dalla scelta che farai, tieni presente che non è indifferente il timing di uscita dal Fondo Pensione.
Infatti, valuta attentamente se nel momento in cui stai decidendo di chiedere la liquidazione della tua posizione: se ci si trova in una fase di rendimenti negativi rischieresti, disinvestendo il capitale, di capitalizzare le eventuali perdite precludendoti la possibilità di recuperarle, soprattutto in considerazione del fatto che sei prossimo al pensionamento. In questi casi può essere consigliabile aspettare e richiedere la liquidazione della posizione in un secondo momento.